mercoledì 5 novembre 2014

Taste and More n. 11 e il mio tronchetto ai lamponi


Sono diverse settimane che non scrivo su queste pagine, da quando curo il mio blog Noglu su La Cucina del Corriere, il tempo a disposizione per Journey si è via via assottigliato.
Ciononostante, questo spazio per me conserva un significato importante, rileggendo i miei post, fra le righe delle ricette, non ritrovo soltanto esperimenti culinari più o meno riusciti ma anche momenti della mia quotidianità, racconti di amicizie e legami che si sono via via intrecciati.
E’ grazie a Journey, ad esempio, se ho iniziato a collaborare con le ragazze di Taste and More, una delle riviste on line più apprezzate e seguite del momento, dove la generosità e la passione spingono il gruppo a fare sempre meglio e aiutano a condividere l’impegno e la gioia di vedere questo progetto migliorare di numero in numero.
E’ per questo che vi invito a sfogliare e a godervi le pagine virtuali del nuovo Taste, dove vi accoglieranno le prime atmosfere natalizie con proposte di arrosti insoliti per stupire durante i pranzi delle feste o sontuosi tronchetti che interpretano il tema dello sweet corner. Scoprirete che cosa è un coleslaw e carpirete i segreti della pizza che Michela rivelerà nella sua Bakery. Non mancheranno le proposte gluten free, in particolare Stefania insegnerà a fare il lievito madre senza glutine.  Imparerete a realizzare da soli i vostri snack da divano preferiti, quelli da sgranocchiare nelle sere d’inverno, avvolti in una calda coperta e sdraiati proprio sul divano di casa. Come sempre troverete l’angolo cheap kitchen e una proposta hand made per la vostra tavola natalizia e ci sarà anche un menu che vi porterà lontano, nelle terre del nord Europa ad assaggiare sapori nuovi e adatti alla stagione invernale.
Per questo numero ho preparato per la prima volta un tronchetto, un morbido pan di spagna arrotolato farcito con crema alla vaniglia, lamponi freschi e pistacchi. Vi assicuro che chi l’ha assaggiato ha stentato a credere che si trattasse di una preparazione gluten free.
Ma prima di darvi la ricetta vi lascio il link per leggere Taste and More n.11





mercoledì 25 giugno 2014

Per l'MTC la mia piadina, e due aiutanti speciali


Eccomi qui su Journey per l’MTC di giugno. L’MTC di questo mese è ospitato da Tiziana nel suo blog L’ombelico di Venere. Dunque, so che Tiziana non ha bisogno di presentazioni, molte di voi già la conoscono, ma se qualcuno non la conoscesse corra a rimediare. Perché Tiziana, puro spirito romagnolo, oltre ad essere un vulcano di idee, è una bravissima e raffinata foodblogger ed è anche una delle grandi e infaticabili redattrici di Taste and More Magazine. (No, no, non è captatio benevolentiae!! Lo dico con il cuore).

giovedì 5 giugno 2014

Tarte Tatine in Taste and More n.9 !!


Ci sono appuntamenti a cui non si può mancare! Nonostante gli impegni, nonostante la tabella di marcia preveda altri ritmi e altre soste. Ci sono momenti che, nonostante tutto, senti il bisogno di condividere. Oggi mi unisco alle mie amiche e compagne di Taste and More per annunciarvi che è uscito il n. 9 di questa splendida rivista, ricco di ricette che sanno d'estate. Se non lo avete già fatto, perché oggi sono arrivata un po' tardi al nostro consueto appuntamento, dovete sfogliarlo, troverete tante idee fresche ma soprattutto troverete l'espressione più pura della passione per la cucina.
Alcune anticipazioni: PASTA alla FRUTTA, sì sì avete capito bene pasta e frutta!! Insolite TARTE TATIN, tutto in uno stecchino ovvero SPIEDINI! Una parola APERITIVO!! E poi dessert cremosi e freschi, e tante tantissimi altre sorprese, e ovviamente un GLUTEN FREE CORNER.
Prima di indicarvi il link vi lascio una delle mie ricette che troverete all'interno.

venerdì 16 maggio 2014

Il Corriere e la nascita del mio nuovo blog Noglu


Oggi due cose belle da raccontarvi.
Maggio è come al solito un frullatore, finiscono le scuole e tutte le attività dei bambini , e tutto, dico tutto deve concludersi almeno con un saggio, un balletto o una gara. E ovviamente per tutte queste attività si devono preparare costumi, cercare accessori e rinnovare attrezzature, insomma una corsa.
Alla fine ci si riesce sempre per fortuna, e ci si riesce soprattutto se hai una rete di salvataggio e di mutuo soccorso con le altre mamme, amiche con le quali ti ritrovi ad avere tanto in comune! Quando sei in affanno loro capiscono e senza nemmeno che tu te ne accorga ti aiutano. Chi ti recupera la rosa da infilare nei capelli, chi ti cuce il copricapo, chi procura anche per te la palma che tua figlia deve avere in mano allo spettacolo. La solidarietà fra mamme è un dono prezioso! E in questo periodo se non avessi ricevuto questi piccoli aiuti non so davvero come avrei fatto.
E ora vi svelo le mie “cose belle”.
La prima è che sono stata premiata al contest di Patty, Pamirilla e Maria di Cose dell’altro pane, “E’ senza E’ buono”.
Sìììì!!! Non ci credevo nemmeno io ma la mia ricetta è stata scelta insieme a quelle di altre 14 food bloggers. Devo ammettere che ci speravo davvero tanto, di solito partecipo ai contest per il piacere di condividere, non aspiro mai alla vittoria per conseguire il premio in palio. Ma questa volta è stato diverso, ho partecipato sperando di vincere, sperando di poter trascorrere una giornata nel laboratorio di Cose dell’altro pane per poter imparare e per realizzare insieme alle altre amiche le ricette vincitrici. E ora che sono fra le vincitrici, non sto più nella pelle!!! Non vedo l’ora di entrare nel laboratorio di Maria di cui conosco i prodotti di grande qualità. Non vedo l’ora di conoscere le foodbloggers che vi parteciperanno, perché tante sono amiche di tastiera.

E ora la seconda “cosa bella”. Così bella che stento ancora a crederci.
Da oggi parte per me una nuova grande avventura. Terrò un nuovo blog di ricette senza glutine, un blog sulle pagine del Corriere della Sera, per la precisione su Cucina.it.

Si chiamerà Noglu e mi troverete qui senzaglutine.corriere.it

Vi chiederete che fine farà il mio Journey Cake. Chi di voi ha un blog sa quanto ci si affezioni a queste pagine e quanto sia difficile allontanarsene, quindi Journey rimarrà, conserverà le ricette sperimentate, testimonierà l’impegno e la passione investiti in questo anno e anche se non riuscirò ad aggiornarlo con la frequenza avuta fino ad ora, mi aspetterà.
La mia avventura continuerà su Noglu dove proseguirò il mio impegno, dove continuerò a parlare insieme a voi di celiachia, dove cercherò di raccontarvi qualcosa di più della vita di una famiglia ad alta percentuale celiaca e dove continuerò a proporvi le mie ricette, ovviamente, naturalmente senza  glutine!
Spero di cuore che veniate a trovarmi anche nella nuova casa, io vi aspetto.

domenica 4 maggio 2014

Gaufres al cioccolato

In questo periodo sono davvero tanti gli impegni e le cose che mi frullano per la testa ma nonostante il tempo sia davvero poco e spremuto fino all'ultima goccia, non riesco proprio a stare lontana da qui.
Questa è una delle mie ricette apparsa sull'ultimo numero di Taste and More.
Le gaufres. Le croccanti cialde francesi che vengono servite con zucchero, confettura o cioccolato.
Chi le ha assaggiate sa quanto sono buone! Chi è celiaco sa quanto siano difficili da trovare senza glutine!

venerdì 25 aprile 2014

Almond chocolate chip Cookies senza glutine, senza uova e senza latticini!

(Scroll down for English recipe)
Chi mi segue da un po' sa quanto io sia orgogliosa di postare ricette "senza". Scusate il tormentone ma quando queste ricette vengono apprezzate e incoraggiate il mio ego sale alle stelle e non riesco a fare a meno di condividerle qui. Contro ogni aspettativa questi cookies privi di tutto ciò che di solito sta dentro un biscotto, sono stati spazzolati in men che non si dica e sono stati richiesti più volte. Quindi oggi li propino anche a voi.

sabato 19 aprile 2014

Buona Pasqua con la coratella


Abitualmente non cucino frattaglie, musetti, code and C. e l’assenza di esperienza nella preparazione e nella cottura di queste “parti” mi ha un po’ sconfortato quando ho letto il tema dell’MTC della sfida di aprile. Tuttavia, cercando di memorizzare le parti dell’animale che vanno sotto il nome di quinto quarto, non ho potuto fare a meno di ricordare alcuni piatti della mia infanzia, come le cervella fritte o il fegato alla piastra.