domenica 15 dicembre 2013

Crema di cavolfiore e mazzancolle e "Il gatto inverno"


Il gatto inverno

Ai vetri della scuola stamattina
l'inverno strofina
la sua schiena nuvolosa
come un vecchio gatto grigio,
con la nebbia fa i giochi di prestigio,
le case fa sparire
e ricomparire;
con le zampe di neve imbianca il suolo
e per coda ha un ghiacciuolo...
Sì signora maestra,
mi sono un po' distratto
ma per forza, con quel gatto,
con l'inverno alla finestra
che mi ruba i pensieri
e se li porta in slitta
per allegri sentieri.
Invano io li richiamo:
si saranno impigliati in qualche ramo
spoglio;
o per dolce imbroglio, chiotti chiotti,
fingon d'esser merli o passerotti.
(Gianni Rodari)

Non ho resistito a trascrivere questa bella poesia di Gianni Rodari, una delle mie bambine l'ha dovuta imparare a memoria questo fine settimana e io, dopo avergliela sentita recitare più e più volte, ho pensato di condividerla.
Ad accompagnarla un'altra ricetta per i pranzi e le cene natalizie. Si tratta di una crema di cavolfiore particolarmente delicata che potete servire anche in piccoli bicchieri come antipasto.
So che il cavolfiore non è sempre amato, ma molti dovrebbero riscoprirlo, almeno per le sue tante proprietà benefiche. Il cavolfiore e i suoi "fratelli" cavoli sono infatti ricchi di sali minerali e vitamine e contengono principi attivi antibatterici, antinfiammatori e antiossidanti. Sono depurativi, remineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti. E allora cavoli per tutti.


Crema di cavolfiore e mazzancolle
(per 4 piatto – 8 bicchierini)

500 g di cavolfiore pulito
4 dl latte
4 scampi
brodo vegetale
sale pepe
curcuma*

Cuocete a vapore le cime del cavolfiore, frullatele con il latte caldo. Regolate la densità con un po’ di brodo, salate e pepate.
Sgusciate e pulite le mazzancolle. Fatele saltare in padella con un filo d’olio e un po’ di sale.
Versate la crema nelle ciotole, guarnite con le mazzancolle e una spolverata di curcuma.
*Controllate che questo ingrediente sia adatto ai celiaci, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul prontuario AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.




Cauliflower and shrimps soup
(serve 4 )

500 g of cauliflower
4 dl milk
4 shrimps
vegetable broth
salt and pepper
turmeric*

Steam the cauliflower, whisk it with warm milk. Add a little of broth, add salt and pepper.
Shell and clean the shrimps. Cook them in a pan with a little olive oil and a bit of salt.
Pour the cream into bowls, garnish with shrimps and a sprinkling of turmeric.
*Check that this ingredient is suitable for coeliacs


16 commenti:

  1. Bel piatto e la presentazione da 10 e lode!
    Non ho mai provato la crema di cavolfiore, sarei proprio curiosa. Mi piace l'abbinamento con le mazzancolle, io abbino i gamberoni al macco di fave, una favola.
    Ciao, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La crema di cavolfiore o si ama o non si soppporta, ma io ti consiglio di provarlo!

      Elimina
  2. Con me sfondi una porta aperta..io adoro i cavoli ^_^ Questa crema mi fa venire l'acquolina e l'abbinamento con il pesce lo trovo sublime :-P
    Bravissima e buona serata <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  3. Che bello! Ho fatto un salto nel passato, mio padre mi leggeva spesso poesie e filastrocche di Rodari! Piatto delicato e raffinato. Un bacione e buona settimana, Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto rileggendo Rodari grazie alle mie bambine e oggi lo apprezzo ancor di più.

      Elimina
  4. Mi piaceva tantissimo Rodari da piccola :) Questa però non la conoscevo, quindi grazie per averla condivisa, bellissima! La tua zuppa è magnifica!! Ha una consistenza meravigliosa, liscia. vellutata, sembra quasi yogurt! Deve essere squisita e mi piacerebbe molto provarla! Buona serata e complimenti per le bellissime foto :)

    RispondiElimina
  5. Rodari è un autore che ho sempre amato anche io, con la sua sagacia, l'ironia, la poesia... mi hai fatto venire voglia di riprendere i vecchi libri, da quanto tempo non ne prendo in mano uno...
    Non ho mai unito il cavolo con il pesce, oggi è la seconda ricetta che vedo che lo fa e allora devo rimediare alla lacuna... :-) Di solito unisco i gamberi alla crema di patate e ci metto anche io una spezia, la paprica... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo e pesce... a me piace tantissimo, un abbraccio

      Elimina
  6. Che bellezza Rodari... :-) Anche la nostra mente, come quella dell'alunno, è stata decisamente attirata da questa delicatissima crema... Cavolo se ci piace! Ti abbracciamo forte

    RispondiElimina
  7. Un piatto delizioso complimenti !!

    RispondiElimina
  8. Un piatto delizioso reso ancora più buono dalla bellissima foto piena di luce e poi Rodari porta la mia mente ai libri che gelosamente custodivo da bambina... ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enrica, poi mi insegni a fare i cuoricino?? baci

      Elimina