mercoledì 29 gennaio 2014

Oeuf cocotte… “Una sera a Parigi”, in attesa del n.7 di Taste and More

 (For english recipe scroll down)
Nel post di oggi ho voluto infilare diverse cose: la recensione di un libro, una ricetta e un po’ di suspense…
Il libro è l’ultimo romanzo scritto da Nicolas Barreau che forse molti di voi avranno conosciuto leggendo “Gli ingredienti segreti dell’amore”. Alla sua terza prova letteraria, Nicolas Barreau sembra aver convinto critica e pubblico e con il suo “Una sera a Parigi” ci regala una piccola storia romantica da leggere tutta d’un fiato.


Quando Alain riceve una lettera dallo zio Bernard che lo informa di voler cedere il Cinéma Paradis, nonostante il disappunto dei genitori, abbandona il suo impiego ben remunerato e si trasferisce a Parigi per rilevare e gestire la piccola sala cinematografica.
E’ al Paradis, un luogo all’antica, vagamente kitsch e quasi dimenticato, dove il tempo sembra essersi fermato e che sa tener lontana per un paio d’ore la routine di tutti i giorni, che Alain aveva iniziato, tantissimi anni prima sotto la guida dello zio Bernard, ad amare il cinema d’autore e a conoscere grandi registi come Truffault o Sautet, a sognare ad occhi aperti.
Ed è al Paradis che l’appassionato e nostalgico Alain, in occasione della rassegna dei migliori film d’amore “Les amour au Paradis”, nota e si innamora di una bella ragazza dai capelli color caramello che indossa sempre un cappotto rosso.
Una sera Alain trova il coraggio di invitare la ragazza e di rivelarle il suo amore e scopre inaspettatamente di essere corrisposto. Alain è al settimo cielo e, come se non bastasse, un famoso regista americano, accompagnato dalla bellissima attrice Solène Avril, desidera girare un film fra le pareti del Paradis. L’inaspettata quanto strepitosa avventura cinematografica del Paradis restituisce lustro e fama al piccolo cinema d’essai e anche gli affari ne beneficiano in modo sorprendente, ma quando tutto sembra andare a gonfie vele la misteriosa ragazza dal cappotto rosso pare essere scomparsa senza lasciare traccia, costringendo Alain a una rocambolesca quanto disperata ricerca .
Come il Cinéma Paradis, questo piccolo romanzo ci “regala sogni”, ci immerge in una romantica storia d’amore che ha come sfondo Parigi la sua magia e come protagonista Alain goffo eroe contemporaneo armato unicamente dal suo amore e dalla sua caparbietà.
Per accompagnare la recensione di questo piccolo libro, leggero e al tempo stesso piacevole, ho scelto di preparare un “oeuf cocotte”, ciò che Allan Wood, il famoso regista americano, ordina al Ritz alla cena durante la quale si accorda con Alain per le riprese del film che girerà al Paradis.  Il regista cercando di giustificare la sua scelta afferma: “Oeuf cocotte.. dal nome ha tutta l’aria di essere sexy”.
Nicolas Barreau - Una sera a Parigi - ed. Feltrinelli

Uova in camicia al bacon in cocotte
 (Ingredienti per 4 persone)
8 uova a temperatura ambiente
8 fette di bacon
0,5 l panna liquida
pepe macinato fresco
Preparazione
Riempite d’acqua una casseruola e portate ad ebollizione.
Nel frattempo rompete le uova separatamente in alcuni stampi di ceramica. Fate scivolare delicatamente le uova, una per volta, nella pentola d’acqua. Lasciatele 3 minuti poi tiratele fuori con la schiumarola. Immergetele in acqua fredda 1-2 minuti per interrompere la cottura. Scolatele e appoggiatele su carte assorbente.
Affettate finemente la metà del bacon. Scaldate la panna in una padella, aggiungete il bacon salate e lasciate ridurre per alcuni minuti.
Scaldate il forno e accendete il grill a 220° C.
Mettete due uova in ogni cocotte e coprite con la panna al bacon. Sistemate sopra una fetta di bacon.
Infornate per 3-4 minuti e servite con crostini, ovviamente gluten free!



Poached eggs and bacon

8 eggs at room temperature
8 slices of bacon
0.5 l fresh cream
freshly ground pepper

Fill a saucepan with water and bring to a boil.
Break the eggs and put separetely in ceramic molds. Gently slide the eggs, one at a time, into the pot of water. Let them three minutes then pull them out with a slotted spoon. Dip in cold water  1-2 minutes to stop the cooking. Drain and place them on absorbent paper.
Finely chop half of the bacon. Heat the cream in a pan, add the bacon, salt and let reduce for a few minutes.
Preheat the oven and turn on the grill to 220 ° C.
Put two eggs in each cocotte and cover with the cream and bacon. Place a slice of bacon on the top.
Bake for 3-4 minutes and serve with gluten free croutons.

Ora la suspense…. non so se la suspense è più per voi o più per me… ma il 5 febbraio, udite udite (!!) uscirà il prossimo numero di Taste and More, rivista on line di cucina e non solo e da questo numero troverete anche le mie ricette senza glutine!!! Intanto ecco un’anticipazione..


Se volete scoprire gli ingredienti di queste tagliatelle naturalmente, e sottolineo naturalmente, prive di glutine e ovviamente se vorrete trovare tante ricette originali e testate non perdetevi il prossimo numero di Taste and More !!!

Ah, un’ultima cosa, Meris di Vaniglia e Cannella ha proposto un gioco sul suo blog, chi scoprirà la ricetta fotografata e presente su Taste and More in uscita riceverà come premio il cartaceo della rivista, per chi desidera partecipare ecco il link.

14 commenti:

  1. Quella forchetta l'abbiamo anche noi!! Ci mangia sempre la più piccina, la adora... Quanto alle uova ci piacciono e ci attirano da un sacco, visto che non mangiamo carne...dici che perdono molto senza bacon? Non vediamo l'ora di scoprire le tue tagliatelle senza glutine. Un bacione, corriamo a comprare il libro godendocelo insieme a una cocottina!

    RispondiElimina
  2. Che bellissima proposta, complimenti!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  3. Ma che bella recensione! Mi hai assolutamente convinta a leggerlo e a provare questo tua ricettina! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene fede se lo leggi fammi sapere se ti è piaciuto!

      Elimina
  4. carissima, complimentissimi....ti meriti questo ed altro...le tue foto soprattutto meritano di essere pubblicate...sinceramente io adoro anche ciò che scrivi...e poi la rivista è una delle più belle e chiare ..con idee fattibili e originali...peccato non poterla sfogliare cartacea...per quanto riguarda gli ingredienti segreti dell'amore..ce l'ho ...barreau è davvero delizioso...e mi è piaciuto..leggero ...e pieno di ricettine...a proposito di ricette...questa è troppo coccolosa...le uova in cocotte sono stabuone!!!

    RispondiElimina
  5. Meravigliosa questa cocotte. E' veramente coccolosa.

    RispondiElimina
  6. Ciao cara,
    io adoro Nicolas Barreau, anche perchè abbiamo tanti punti in comune io e lui uno tra tutti l'essere metà francesi e metà no. Nel mio blog ho recensito tutti i suoi libri, il prossimo, quello di cui parli tu, verrà postato tra un po' di settimane. Abbiamo due passioni in comune noi: libri e cucina ;) La ricetta è deliziosa, io mangio spesso l'oeuf cocotte, semplicemente gustoso...un ricordo della mia infanzia nell'est della Francia.
    Buona giornata un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero condividiamo libri e cucina, non mi perderò la tua recensione! Ciao

      Elimina
  7. Congratulazioni Simo!! Adesso provo a indovinare allora, chissà che non mi arrivi una tua ricetta a casa "su carta" :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai prova anche il cartaceo sarà davvero bello!!

      Elimina